La Via, la Verità, la Vita

Rubrica “Parola Viva”  –  Il commento al Vangelo della domenica a cura dei gifrini!

a cura della fraternità di Firenze Montughi 

XXXIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO B)

Dal Vangelo secondo Giovanni 18,33-37

In quel tempo, Pilato disse a Gesù: «Sei tu il re dei Giudei?». Gesù rispose: «Dici questo da te, oppure altri ti hanno parlato di me?». Pilato disse: «Sono forse io Giudeo? La tua gente e i capi dei sacerdoti ti hanno consegnato a me. Che cosa hai fatto?». 
Rispose Gesù: «Il mio regno non è di questo mondo; se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servitori avrebbero combattuto perché non fossi consegnato ai Giudei; ma il mio regno non è di quaggiù». 
Allora Pilato gli disse: «Dunque tu sei re?». Rispose Gesù: «Tu lo dici: io sono re. Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo: per dare testimonianza alla verità. Chiunque è dalla verità, ascolta la mia voce».

Questo brano del Vangelo ci mostra la prima interazione tra Pilato e Gesù: Pilato ha già sentito parlare della persona di Gesù, ma non ne ha mai fatto esperienza, non lo ha mai “vissuto”.
Gesù spiega come lui sia in effetti re, ma non di questo mondo, corrotto dal male e dal peccato; se fosse stato il re di questo mondo ci sarebbe stata una vera ribellione al momento del suo arresto per mano dei sommi sacerdoti.
Quindi Gesù continua spiegando che lui è venuto in questo mondo per testimoniare la verità: “Chiunque è dalla verità, ascolta la mia voce”.
Solo facendo esperienza del Signore nella nostra vita (e non unicamente avendone sentito parlare!) siamo capaci di comprendere la verità, di ascoltare le parole di Gesù e di comprenderne il reale significato.

 

La Via, la Verità, la Vita
Torna su